communication & media relations

who & what

when

where

why

It Works! A creature of Matteo Brigo

18 Apr 2016

Kaboom! Welcome to the ’80s again! Questo l’impatto iniziale - dichiarato fin da subito dal mood ironico della copertina - del debut album di Matteo Brigo, chitarrista e compositore già noto nel panorama musicale italiano, dal 2009 chitarrista solista della rock band Maieutica. Con IT WORKS! si presenta sulla scena realizzando il desiderio di pubblicare un disco interamente strumentale e chitarristico. Dieci tracce inedite scritte composte e arrangiate da Matteo Brigo, dove ogni riferimento alla seconda metà degli anni ’80 e i primi ’90 è puramente voluto.

 

IT WORKS! è un disco hard rock dall'alto tasso di melodia che mantiene un tocco moderno e imprevedibile. Le influenze musicali sono rivolte all'ambiente chitarristico dell'era shred, ma molti funambolismi e acrobazie chitarristiche sono state attenuate in favore di uno stile più asciutto, diretto e cantabile. I maggiori punti di riferimento sono stati Joe Satriani, Steve Vai, Van Halen e il Frank Zappa degli anni '80

 

 

«Un sogno personale che avevo da tanti anni nel cassetto. Sono un appassionato di chitarra e di shred e da quando ho preso in mano per la prima volta lo strumento ho cominciato ad ascoltare e ad amare questo tipo di musica – spiega Matteo Brigo – L'ambientazione e l'atmosfera generale sono un tributo al periodo in cui sono cresciuto in cui ho voluto esprime la mia parte più ironica. Tra gli anni ’80 e ‘90 film, dischi e videogiochi descrivevano un mondo colorato, con bella musica, stile accattivante e tanto divertimento».

 

L'intero disco ruota attorno a un coerente gioco di citazioni. I titoli dei brani, spesso estrapolati da dialoghi di  film; l’artwork che richiama il mondo dei cartoon e del fumetto; il videoclip del singolo di lancio "Super Paradox Combo" che gioca con effetti pop anni '80, sono tasselli che compongono l'universo creato da Matteo Brigo.


L'aspetto di produzione è stato curato da Alex De Rosso, chitarrista ed artista con alle spalle diverse produzioni internazionali e sostituto di George Lynch in un gruppo di punta del settore come i Dokken. «Alex De Rosso è un chitarrista che ammiro molto e mi sono affidato a lui anche perché ha vissuto sulla propria pelle il tipo di progetto che avevo in mente – spiega Matteo Brigo – È stato in grado di comprendere e guidare alla massima resa ogni idea e intuizione con un'esperienza e professionalità in studio di registrazione invidiabile».

 

 

► CONCEPT

 

IT WORKS! è un concept album di dieci brani idealmente legati uno all’altro da una vera e propria storia. Il protagonista è uno scienziato pazzo: un personaggio stravagante, brillante, pieno di idee strampalate e le conoscenze tecniche e teoriche per metterle in pratica. L'atmosfera si ispira alla commedia americana anni ‘80 - ‘90 di film cult come la trilogia di “Ritorno al Futuro” (Robert Zemeckis, 1985, 1989, 1990) e il videogioco “Day of the Tenctacle” (LucasArts, 1993). La storia è volutamente frammentaria, con buchi spazio-temporali, paradossi e non-sense come richiede un’ambientazione di questo tipo.

 

 

“ A BIZZARE SEQUENCE ON EVENTS INVOLVING A SCIENTIST,

HIS VEGETABLE ASSISTANT AND THE CREATURE… A LIVING GUITAR ”

 

  1. Kaboom – The big bang of our story. Everything starts here

  2. Great Scott – A brilliant idea. It’s time to get to work

  3. In the Lab – A new wired experiment

  4. It Works! – It’s alive!

  5. Abnormal – It’s a strange creature but we love it!

  6. To the Time Machine – Let’s start a journey to the future (or past?)

  7. Murder, They Wrote – Someone set up a trap!

  8. Multidimensional Scaling – The perfect escape plan

  9. Super Paradox Combo – We made it. But something curious happened

  10. Who Knows – To be continued…

 

 

► CREDITS

 

released 22 aprile 2016

produced by Matteo Brigo

co-produced by Alex de Rosso

All songs composed, written and arranged by Matteo Brigo

except "Murder, They Wrote" orchestral stuff arranged by Marco Zago

 

Recorded, mixed and mastered by Alex De Rosso at The Cube

artwork by Flaminia Spinelli

photo by Francesco  De Innocentiis and Barbara Pigatto

 

The band:

Matteo Brigo: guitars, keys programming, weird experiments

Luca Serasin: bass 

Alessandro Arcolin: drums

Marco Zago:  keyboards in "Kaboom", "Great Scott", "Murder, They Wrote" and "Who Knows"

 

 

INFO: matteo@matteobrigo.com | www.matteobrigo.com

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now